venerdì 25 aprile 2014

FRA NASCOSTE PIEGHE





Persa in un sogno
la pena s'affloscia
come fragile fiore
nella calura estiva.
Come merlo saltellare
qui e lĂ , con moto continuo,
trascurando il tempo.
Ne passato ne futuro
ad adombrare la mente
ma, solo palpito d'anima
fattosi nettare
per ape vagabonda
e, nel respiro percepire
fra nascoste  pieghe,
l'onnipotente.


























Foto: Rosa M.me  Gregoire Staechelin

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page