sabato 21 marzo 2015

CARAPACE ARENATO

I desideri,
 raccoglierli vorrei,
in bocciolo di fiore
e farli divenire
pot-pourri di profumi
capace di stordire
il senno, affinché, la vita
apparisse, ancora,  sfumata
da colorati pastelli
d'antica foggia;
affinché la vita
apparisse disegnata,
da ragnatele sottili,
come quelle istoriate
su resti di conchiglia.
In valva d'ostrica,
carapace  arenato,
racchiudermi, vorrei.
per avere dinnanzi,
ad incutere paura.
solamente,
il muro del silenzio,




Foto: Magnolia Soulangeana





0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page